Author: weneedkenlukas

L’Illuminazione che Non ti Aspetti per Trasformare il Tuo Bagno riguardo a Verande Apribili

No Comments
L’Illuminazione che Non ti Aspetti per Trasformare il Tuo Bagno

L’illuminazione è spesso l’ultima voce nell’elenco delle questioni da risolvere, in occasione della ristrutturazione del bagno. Non fate, però, l’errore di sottovalutare questo aspetto, che, invece, è importante: la luce può giocare un ruolo determinante sull’umore, può essere un elemento di grande pregnanza e può permettere di risparmiare. Migliore sarà l’illuminazione, minore sarà la spesa che dovrete affrontare per costose piastrelle e rubinetterie nel cercare di far risplendere la vostra stanza da bagno. Come ben dimostrano le soluzioni qui proposte, una corretta illuminazione può aggiungere funzionalità a uno spazio che deve essere prima di tutto pratico per chi deve lavarsi o farsi bello, ma deve anche offrire la possibilità di trasformarlo in un angolo tranquillo dove potersi rifugiare al bisogno.

L’apparecchio Led a incasso in questo bagno è dimmerabile, e permette quindi di ammorbidire le luci alla sera o, viceversa, spararle alla massima potenza quando ce n’è bisogno. Un’illuminazione a livelli differenziati permette anche di ridimensionare le tonalità di colore, giocare con la texture e dirigere l’attenzione verso dettagli specifici della stanza. Nel caso del bagno ritratto in questa foto, la combinazione di una palette di colori molto essenziale e di piastrelle di formato grande prive di fughe rappresenta l’ottimo accompagnamento a un sistema di illuminazione che funziona in modo eccellente, senza soluzione di continuità e con un effetto di grande ariosità e ampiezza dello spazio.

Categories: Bagno Tags: Tags: , ,

Materiali: Fate Brillare la Vostra Casa con la Madreperla riguardo a Come Arredare Una Taverna

No Comments
Materiali: Fate Brillare la Vostra Casa con la Madreperla

Fin dal giorno in cui mi hanno regalato una spazzola antica per bambini con intagli brillanti in madreperla, ho sempre amato la lucentezza e il luccichio di questo affascinante materiale naturale e il modo in cui conferisce un pizzico di opulenza a qualsiasi oggetto, stanza o arredamento. I bagni e le toilette sono i posti ovvi in cui utilizzare mosaici e piastrelle di madreperla, che uniscono sottile lucentezza e colori neutri. Ma non abbiate paura di utilizzare questo tesoro perlato anche in cucina, nell’ingresso e nelle camere da letto (i mobili intarsiati in stile marocchino risultano sempre molto interessanti). Le conchiglie di mare hanno una gradazione cromatica naturale di bianchi perlati e rosa tenui e lucenti, ma quelle di acqua dolce possono anche essere colorate, se volete un effetto diverso. Date un’occhiata a queste soluzioni per capire come la madreperla può essere un dettaglio d’arredamento piacevole, con una lucentezza e un luccichio che non scomparirà mai…

Lucentezza in cucina Nonostante l’associazione ovvia con l’acqua, non c’è motivo di limitare la madreperla al bagno: la bella lucentezza può aggiungere prestigio anche ad altre stanze della casa, in particolare alla cucina. Utilizzate piastrelle luccicanti per creare un paraspruzzi che colpisca e, anche se la cucina è decorata solo con tinte neutre, l’interazione di lucido e opaco creerà un impatto più forte di qualsiasi abbinamento di colori.

Idea Bagno per Piccoli Oggetti: Come Ricavare Nicchie Decorative riguardo a Arredamento Interni

No Comments
Idea Bagno per Piccoli Oggetti: Come Ricavare Nicchie Decorative

Durante la ristrutturazione di un bagno, può capitare di scoprire veri e propri “tesori” di spazio lasciati inutilizzati nel corso di precedenti lavori di ripristino di murature. Sono camini chiusi, passaggi di vecchi impianti nascosti per rendere complanari le pareti o semplicemente vani ricavabili ai piedi della vasca da bagno. Una volta individuati, questi spazi vanno sfruttati al massimo, trasformandoli in utilissime nicchie in cui mettere saponi, flaconi e piccoli accessori. Naturalmente si può anche prevedere di creare qualche rientranza ex novo: è un accorgimento per movimentare la parete e allo stesso tempo risolve il problema della scelta (e del costo) degli arredi per il bagno.

Pro e Contro delle Docce a Filo Pavimento? L’Esperto Risponde riguardo a Cucina Laccata Bianca

No Comments
Pro e Contro delle Docce a Filo Pavimento? L’Esperto Risponde

Nella casa dei sogni la doccia a filo pavimento è un desiderio che attrae molte persone, ma spesso in molti rinunciano all’idea di inserirla nel proprio bagno per la preoccupazione che non funzioni bene o che non tenga bene l’acqua come un comune piatto doccia in ceramica o in vetroresina. In realtà per realizzare un piatto doccia di questo tipo esistono ormai diversi sistemi, che offrono molti vantaggi e molteplici possibilità di messa in opera. Vediamo insieme di che cosa si tratta.

Vantaggi Il primo vantaggio è sicuramente la continuità del pavimento. Chi sceglie questo tipo di soluzione per la propria doccia fa una scelta di maggior valore estetico. Lo spazio risulterà più ampio perché non ci saranno cambi di materiale e interruzioni: si potrà mantenere lo stesso tipo di rivestimento per tutto il pavimento del bagno. Il secondo è la libertà nella forma: non ci sono misure standard da rispettare, il disegno in pianta può essere libero e personalizzato; l’importante è che le pendenze della pavimentazione e lo scarico siano realizzati a regola d’arte, per non generare ristagni d’acqua.

9 Esperti Svelano i loro Segreti per Arredare il Bagno riguardo a Architetto Genova

No Comments
9 Esperti Svelano i loro Segreti per Arredare il Bagno

L’arredo bagno offre una varietà importante per la scelta di rubinetteria, sanitari, top… tanto da poter restare disorientati per gli eventuali problemi che potrebbe comportante una scelta piuttosto che un’altra. Per questo motivo abbiamo chiesto a nove professionisti iscritti su Houzz di darci delle precise indicazioni in merito. I professionisti intervistati sono: Cristina Reccagni, responsabile Semprelegno (Lissone, provincia di Monza e Brianza) Bartolomeo Quintiliani, architetto di studioQ (Roma) Andrea Bonessa, architetto di Onice Architetti (Torino) Patrizio Roma, architetto (Roma) Davide Pavanello, interior designer di Spazi Forme Segni Visioni (Gallare, provincia di Varese) Thomas Grossi, architetto di 02A Studio (Roma) Alessandro Veneri, architetto di Plus Concept Studio (Guastalla, provincia di Reggio Emilia) Antonio Perrone, architetto (Torino) Alberto Carminati, referente Arredolinea Snc (Osio Sotto, provincia di Bergamo)

1. Rubinetteria a parete: come si installa? «Per quanto riguarda il montaggio della rubinetteria a parete, richiede tempi d’installazione maggiori rispetto a quella da incasso e ovviamente i costi sono lievemente superiori. Bisogna assolutamente rivolgersi a un idraulico professionista non solo per avere la certezza di un lavoro ben fatto ma anche per essere corredati della propria certificazione», spiega Cristina Reccagni.

Colpo di Genio: 8 Motivi per Amare il Turchese in Bagno riguardo a Designer Casa

No Comments
Colpo di Genio: 8 Motivi per Amare il Turchese in Bagno

Nelle tonalità pastello o nelle tinte più vivaci, nelle sfumature più vicine al blu o in quelle più delicate del verde acqua, il colore turchese può rivelarsi una piacevole sorpresa. Dialoga con successo con tutti gli stili ed è capace di trasformare anche il più anonimo dei bagni in una stanza di carattere. L’importante, però, è studiare gli arredi e le combinazioni cromatiche con cui abbinarlo. Questo Ideabook presenta diverse idee per riscoprire un colore che siamo stati abituare ad associare solo alla casa al mare e all’estate e che qui riscopriamo invece più metropolitano che mai.

Si Può Ristrutturare il Bagno Rimanendo in Casa? riguardo a Case Interni

No Comments
Si Può Ristrutturare il Bagno Rimanendo in Casa?

Dovendo pianificare dei lavori che interessano l’intero appartamento è possibile realizzare il bagno gestendo ad hoc gli spazi, strutturando gli impianti e scandendo dei tempi “normali” in base all’avanzamento globale dei lavori. Più complicato è programmare l’intervento sull’unico bagno quando l’appartamento è già abitato, quindi con ambienti da non invadere perché occupati da arredi ed in cui vivono quotidianamente delle persone. Questo complica sia la gestione di tempi che la convivenza di polvere, rumori ed operai con la vita quotidiana di una famiglia. A proposito dell’organizzazione del tempo, può venirci in aiuto una massima del maestro Luciano De Crescenzo: “La doccia è milanese perché ci si lava meno, consuma meno acqua e fa perdere meno tempo: quindi è produttiva. La vasca è invece un appuntamento con i pensieri, è napoletana”.

Docce multifunzione, sanitari ergonomici, micro impianti attenti al consumo idrico sostenibile, apparecchiature per l’illuminazione Led e una vasta scelta dei materiali da rivestimento compongono un’offerta dinamica per cui la vita media di un bagno domestico si è molto ridotta negli anni. Sì, perché con l’avvento di nuove tecnologie e tendenze i proprietari di casa avvertono più frequentemente l’esigenza di effettuare un restyling, se non addirittura una ristrutturazione integrale dell’ambiente bagno.

In Cucina la Parola d’Ordine è “Organizzare” in Relazione con Cucina In Acciaio

No Comments
Facciate Di Case

Per chi ha poco spazio e per chi desidera che tutto sia sempre in ordine oggi c’è il modo per mettere ogni cosa al suo posto Leggi Tutto

Se siete i fortunati proprietari di una cucina ampia e spaziosa e amate l’ordine o se, al contrario, siete gli “organizzatori” perfetti di uno spazio piccolino e quindi sempre a caccia di soluzioni, oggi esistono combinazioni molto interessanti per ottimizzare al meglio ogni angolo (grande o piccolo che sia) e per trovare con estrema facilità tutto ciò che vi serve. Fra cassetti con suddivisioni ingegnerizzate, mensole studiate al millimetro, piani rotanti e combinazioni da navicella spaziale, le nuove cucine sono progettate in ogni centimetro per rispondere a un pubblico sempre più attento ed esigente che punta ai dettagli e a un’organizzazione più che perfetta che preveda ogni cosa a suo posto. Proviamo a scoprire qualche idea – alcune veramente insolite – da cui prendere spunto. Ce n’è davvero per tutti i gusti!

Tecnologico, Connesso e di Lusso: I Nuovi Trend del Bagno riguardo a Interior Designer

No Comments
Tecnologico

Il bagno come tempio del benessere e del relax assoluto? Non più, o almeno non solo, secondo quanto rivela l’indagine condotta su circa 600 proprietari di casa italiani che utilizzano Houzz, ossia che la tecnologia ha invaso su più fronti questo ambiente della casa. In che modo? Sicuramente grazie all’introduzione di innovazioni pensate apposta per le funzioni specifiche del bagno, ma anche perché a quanto pare siamo in molti a portarci dietro smartphone e tablet per restare connessi persino qui, rispondendo alle email, scrivendo messaggi e leggendo.

Attivi e operativi sempre, grazie a strumenti che agevolano i nostri gesti ottimizzando il tempo trascorso in bagno e allo stesso tempo ci consentono di non interrompere il flusso comunicativo in cui siamo ormai perennemente immersi. Non si tratta dell’unico aspetto interessante emerso dalla ricerca (se vuoi vedere tutti i risultati clicca qui) che rileva anche un interesse crescente per elementi di alta gamma e dettagli di lusso. Si ristruttura il bagno per interventi di manutenzione indispensabile e si coglie l’occasione per personalizzare lo stile e anche le funzionalità. La praticità caratteristica del bagno si esprime così attraverso il ricorso a tecnici specializzati e la scelta di accessori che rendono la fruizione più agevole e piacevole, come piatti doccia su misura e soffioni a pioggia.

Il Tuo Sottotetto è Pronto a Diventare un Bagno Multi-Comfort? riguardo a Studio Architetti Roma

No Comments
Il Tuo Sottotetto è Pronto a Diventare un Bagno Multi-Comfort?

Un piccolo ambiente nel sottotetto può trasformarsi in quel servizio in più che ci farebbe davvero comodo. È anche vero che spesso si tratta di spazi di forma irregolare e dal soffitto basso: dal mondo Houzz consigli e idee per gestire il progetto con buon gusto.

Il riferimento normativo Prima di avviare i lavori, è essenziale informarsi su cosa preveda il regolamento edilizio. Il recupero di questi spazi è sottoposto a una normativa dettagliata che definisce i casi in cui è consentito intervenire e le altezze minime necessarie. Le indicazioni possono variare a seconda della regione, ma nella maggior parte dei casi si tratta di 2,4 mt per locali ad uso abitativo e 2,2 mt per locali di servizio – i bagni rientrano nella seconda categoria.